Fotovoltaico

L'energia del sole, per un mondo sostenibile

La tecnologia fotovoltaica consente il più promettente sfruttamento nel lungo termine e su grande scala delle fonti rinnovabili, soprattutto in Italia, che ha alti livelli di insolazione ed il cui potenziale energetico fotovoltaico ammonta a 47.000 miliardi di kWh/anno. Il fabbisogno elettrico nazionale si attesta intorno ai 270 miliardi di kWh/anno; utilizzare anche una piccola percentuale del potenziale fotovoltaico potrebbe ridurre significativamente la dipendenza energetica dalle fonti convenzionali.

Impianti Fotovoltaici

Sono impianti per la produzione di energia elettrica costituiti da un serie di componenti meccanici, elettrici ed elettronici necessari per catturare energia solare, trasformarla inenergia elettrica e renderla disponibile all'utenza.

Tra essi distinguiamo:

il generatore fotovoltaico, composto da un insieme di moduli fotovoltaici che definiscono la potenza dell'impianto in kWp e da una struttura meccanica in grado di sostenere, ancorare e orientare i moduli;

• l'inverter, dispositivo elettronico in grado di trasformare la corrente continua generata dai moduli in corrente alternata, uguale a quella che circola normalmente ogni giorno negli impianti elettrici;

• il contatore di energia, per misurare e contabilizzare l'energia elettrica.

 

Impianti Fotovoltaici: come funzionano

Il generatore fotovoltaico converte la radiazione solare in energia elettrica. L'inverter trasforma la corrente generata dai moduli da continua in alternata, uguale a quella che circola negli impianti elettrici. Un contatore misura tutta l'energia prodotta dal sistema fotovoltaico. Se l'impianto fotovoltaico produce più corrente di quella che serve in quel momento, l'energia in eccesso viene immessa nella rete del gestore elettrico locale (es. Enel, Acea, ... ) e misurata da un secondo contatore. Di notte, quando l'impianto fotovoltaico non produce o sta producendo meno di quello che serve (es. cielo coperto) viene prelevata la corrente dalla rete elettrica e viene misurata dal secondo contatore.

n alternata, uguale a quella che circola negli impianti elettrici. Un contatore misura tutta l'energia prodotta dal sistema fotovoltaico. Se l'impianto fotovoltaico produce più corrente di quella che serve in quel momento, l'energia in eccesso viene immessa nella rete del gestore elettrico locale (es. Enel, Acea, ... ) e misurata da un secondo contatore. Di notte, quando l'impianto fotovoltaico non produce o sta producendo meno di quello che serve (es. cielo coperto) viene prelevata la corrente dalla rete elettrica e viene misurata dal secondo contatore.

Impianti Fotovoltaici: vantaggi

Costituiscono un investimento sicuro (introdotto e regolamentato dal decreto "Conto Energia" - D.M. del 19 febbraio 2007) che frutta più del 10% annuo. Programmi incentivanti di questo tipo hanno portato paesi come Giappone, Germania, etc., a diventare leader nel mondo in questo settore.

Impianti Fotovoltaici: Conto Energia

Si guadagna producendo energia!!!

Il Conto Energia è un meccanismo ideato per incentivare la realizzazione di impianti fotovoltaici, rivolto a coloro che intendono ridurre drasticamente la spesa energetica della propria abitazione, condominio o impresa e guadagnare dal loro impianto divenendo produttore di energia elettrica pulita.

Le tipologie e le applicazioni

Impianti “chiavi in mano” per ogni copertura e per le esigenze di tutti.

  • Coperture inclinate

  • Coperture piane e terreni

  • Coperture industriali

  • Facciate verticali

  • Pensiline e serre fotovoltaiche

  • Capannone Industriale

  • Privato

  • Investitore

  • Condominio

  • Turismo Ecologico

  • Pubblica Amministrazione